martedì 20 gennaio 2009

Ci mancherai, Giorgino!



George W. Bush:

«Sono onorato di stringere la mano al coraggioso cittadino iracheno al quale
Saddam Hussein ha tagliato una mano».

«I nostri nemici non smettono mai di pensare a nuovi modi per far del male all'America e neanche noi...»


«l'Irak è piena di killer spietati e noi lavoreremo con gli iracheni per assicurare il loro futuro...».




da il Giornale

3 commenti:

davide menghi ha detto...

Forse, anzi certamente, Dabliù non ha mai dato l'impressione di avere un Q.I. di altissimo livello; poi però bisogna anche pensare che quelle frasi sono tradotte... e chissà mai che chi lo ha fatto fosse proprio in buona fede...? In ogni caso questa beatificazione pre incarico a Obama non la capisco. Tutti i PDini a masturbarsi la notte delle elezioni, a toccarsi fino all'orgasmo post elettivo... Io in realtà mi chiedo: chissà cosa farà Barak, come si comporterà? C'è sempre tempo per una pippa.

echesi ha detto...

Era grande quella battuta sui centrosinistri pro Obama che sembrano i tipi in festa in tabaccheria per una vincita al superenalotto anche se loro personalmente non hanno vinto una mazza!
P.S date tempo a Obama: del resto anche Kennedy fece in tempo a tentare di invadere Cuba con l'aiuto della mafia!

federicobalestra ha detto...

Sempre a pensar male. No, le ha dette veramente. Ma vogliamo mettere con i nostri?
Ovvio che su Obama ci sono grandi aspettative, ma l'America è una libera democrazia da tempo. Siamo noi cittadini Italiani che non abbiamo capito che anche la nostra sarebbe una repubblica.

p.s.: Chesi, smetti di leggere Ellroy, è dura ma ci sono riuscito anch'io!