lunedì 15 dicembre 2008

Primarie Pd: io c'ero!

Ora che ha vinto lo posso dire. Roberto Balzani mi rivelò che si sarebbe candidato alle primarie del Pd forlivese in un'assolata domenica di giugno al bagno Adriatico di Milano Marittima. Eravamo tutti e due in bermuda seduti in punta sul lettino dove poco prima mia figlia aveva rovesciato una cocacola. Questi sì che sono momenti storici!
Bonus extra: il primo fax di congratulazioni a Balzani giunto in redazione stamattina porta la firma del sen. Stelio De Carolis. Intanto in Municipio giravano musi lunghi da far paura. Pare che un'assessora (che pure dovrebbe essere abituata alle sconfitte!) si sia messa a piangere

8 commenti:

davide menghi ha detto...

Il risultato è sacrosanto! L'attuale sindaco (sindachessa mi fa ruttare) ci ha fatto rimpiangere il suo predecessore, che è stato uno dei peggiori degli ultimi 20 anni, per cui... quello che è successo ieri è più che giusto. In centro a Forlì i negozi chiudono, mentre a Cesena (stesso colore politico) nell'ultimo anno ne hanno aperti 12. Un caso? Direi di no. La situazione del centro è al collasso. Quando si da la possibilità al forlivese di usufruire di spettacoli, musica, negozi, bar e ristoranti aperti la sera, come accde per 6 mercoledì estivi, il centro è pieno come un uovo. Possibile che la miopia della giunta sia così forte? E' vero aprono solo dei call center, e alcune vie sono diventate, come prima impressione, poco sicure; poi non succedono cose gravi, ma la gente non è contenta di queste sensazioni. Forse sarà solo provincialismo, ma fatto sta che il forlivese è un provinciale, ed è inutile pensare che improvvisamente si intenazionalizzi. Col tempo, magari... Io non voto da quella parte e non so cosa aspettarmi, ma spero solo che questa gente che ci ha governato fino ad oggi, faccia le sue belle valigie. Poi verranno dati loro posti in altre società, imprese, ecc., coem amministratori, giusto per non fargli calare lo stipendio (poverini!). Ma si sa, è cosa abituale, maledettamente italiana. Perdonate la lungaggine.

Anonimo ha detto...

scusa stoner ma tu non hai votato la nadia? e io che pensavo di venir qua e leggere che ti bruciava il culo...bhe meglio così!

BC. Bruno Carioli ha detto...

Ho raccolto un commento che vuole restare anonimo, lo giro così come l'ho ascoltato.
Masini ha perso per colpa dei 44 gatti.

Anonimo ha detto...

La Masini riaprendo la via Cantoni su pressione dei suoi negozianti ha dato prova di democrazia partecipata.
Non ascoltando i cittadini e i medici che si opponevano alla costruzione del nuovo inceneritore ha dato prova di disattenzione al parere dei cittadini.
Per me che avrei voluto fosse applicata solo nel secondo caso e non nel primo ora non so più cosa sia la democrazia partecipata... Spero che Balzani mi illumini!
Nando

echesi ha detto...

@Anonimo 2
Per una volta fammi fare il serio: ritengo che un giornalista (seppure di provincia come il sottoscritto) non debba mischiarsi ai politici e ai partiti, tantomeno prendere la tessera di un partito!
Non sono talebano e rispetto chi fa scelte diverse, ci mancherebbe, dico solo che bisogna essere in buoni rapporti con tutti e amico di nessuno.
La vita privata è un altro paio di maniche
@ Bruno: ho riso mezz'ora
Che disdetta non averci pensato per un titolo in pagina!

Anonimo ha detto...

stoner si scherzava eh!

commento serio
la tua posizione (nel senso di "essere in buoni rapporti con tutti e amico di nessuno") è ineccepibile e nota all'universo forlivese e del blog

Balestra ha detto...

Certo che si parla di provincialismo ed esce la storia dell'ombrellone... siamo proprio Forlivesi, e forse è un bene.
Io francamente non me lo aspettavo, ma questa è Forlì.
Chi ha inventato quella dei 44 gatti è un genio del male! :-)

P.s.: si dice che i VIP Forlivesi stiamo già cambiando bandiera (e ci sono le foto-prova sui giornali).

Anonimo ha detto...

grazie a nome del genio del male baciocchino