mercoledì 12 novembre 2008

I fiumi di sangue

Il bello delle primarie del Partito democratico. Sui quotidiani di Forlì, dopo le sequele di firme a sostegno dell'uno e dell'altro, cominciano a piovere lettere al curaro contro i candidati e anche contro i loro sostenitori. Oddio, missive poco gentili verso il sindaco Masini e gli assessori sono un classico della rubrica delle lettere (e spesso le firme sono le stesse, coi temi che girano e rigirano senza sosta, che barba!) ma questo è nella logica delle cose. Che sia iniziato un tiro al bersaglio anche contro l'altro candidato, il prof Roberto Balzani, lascia ipotizzare _ come qualcuno per la verità aveva anticipato _ che in campagna elettorale (delle primarie) scorreranno fiumi di sangue. E gli effetti si faranno sentire anche nella campagna elettorale 'vera', quella della prossima primavera.

7 commenti:

Anonimo ha detto...

c'era da aspettarselo
poi questa settimana ci sara un bel trambusto vista anche laseconda conferenza calata dall'alto. speriamo che si prendano a coltellate ben benino tra loro, anche se il centro dx è davvero desolante.

ps ma qui a forli lo scandalo case acer agli amici degli amici non c'è? no perchè a bologna hanno scoperchiato un bel pentolone

echesi ha detto...

Temo che gli amici degli amici non si accontentino di case Acer...

federicobalestra ha detto...

Ottima analisi, francamente questa "fase americana" non mi dispiace per niente, così almeno sappiamo prima le criticità dei candidati. Non li scopriamo a nostre spese dopo.

p.s.: case ACER? Penso sia l'azienda più cotrollata nel forlivese. Il problema è tutto il resto, ma forse ACER ancora si salva.

Anonimo ha detto...

in una città in cui sta per aprire una banca di sedicenti massoni è pure possibile che anche la cosiddetta "azienda più cotrollata nel forlivese" non sia esente da peccatti. ma sappiamo tutti che le inchieste non sono il pane quotidiano della stampa di oggi

echesi ha detto...

Caro amico anonimo hai evidentemente le idee un po' confuse. Le inchieste le fa la Procura della Repubblica. La stampa? Bastarebbe che desse le notizie, sarebbe già tanto.
P.s. banca di massoni quella del mio barbiere? Mah

Anonimo ha detto...

ok ok non vincerai mai il premio pulitzer...però la lotteria di borgo sisa o un bel compasso qlc te li farà vincere :D

echesi ha detto...

vada per il compasso, lo potranno sempre usare le mie figlie a scuola
;-)