martedì 4 novembre 2008

A me Obama non pare neanche tanto nero...




Dai, immagina per un attimo la vittoria di McCain alle elezioni americane. Un uragano sul circo dell'informazione. Deluso Richie Cunningham, deluso il Pd, delusi pure la Gelmini e Mike Bongiorno! Che festa! Magari salta fuori Berlusconi e dice che lui è sempre stato per McCain. M'immagino La Russa e Gasparri e Capezzone! Blob potrebbe camparci per un anno. Poi il baldo combattente del Vietnam annaspa in diretta tv, diventa cianotico, si accascia. E Sarah Palin col suo tailleur appena uscito dal cellophane viene incoronata da Bush...

Ma no, è tutto un sogno (o un incubo). Lo sappiamo bene che la vittoria del progressista nero è scontata. E tutti esulteremo. Poi quando il neopresidente confermerà la presenza in Iraq della più grande base militare americana del mondo e, soprattutto, quando darà ordine all'aviazione di bombardare i siti nucleare iraniani, allora cominceremo a farci qualche domanda.

6 commenti:

bruno ha detto...

Il PD forlivese ha organizzato in occasione dell'election-day due notti bianche.
La osservazione viene da se: una per Obama e l'altra per McCain ?

federicobalestra ha detto...

L'hai detto! Il futuro ciriserva un mucchio di sorprese.

@Bruno: Due che?
Ah! Capisco! E' come se fossi Forlivese e tifassi Cesena perchè la mia squadra non va mai in serie B.

ventidita ha detto...

Io aspetterei a dire che vince Obama. Può sempre capitare come in Italia che nei sondaggi pre elezioni nessuno diceva di votare il Cav. e poi ha stravinto.

Anonimo ha detto...

sono daccordo con 20dita (una volta tanto) meglio aspettare la fine.
intanto sbellichiamoci dalle risate per le due notti bianche del PD...son proprio alla frutta

PS Baciocco hai risolto il far west di fast web? :D

EVVIVA I COMMENTATORI ANONIMI ANCHE SU BLOGGER

federicobalestra ha detto...

porta a porta porta al sonno, io seguo da current tv

ventidita ha detto...

Alla fine ha vinto il ne(g)ro. Ora vediamo di che pasta è fatto.